informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

3 consigli per aumentare la concentrazione da studio

Commenti disabilitati su 3 consigli per aumentare la concentrazione da studio Studiare a Frosinone

Hai bisogno di aumentare la concentrazione durante lo studio, ma non sai come fare?

Per migliorare la memoria e aiutare sensibilmente la tua concentrazione, potrebbe bastare l’adozione di un metodo migliore di gestione e organizzazione studio.

Il connubio organizzazione-attenzione è fondamentale per ogni studente. Al punto tale da offrire diversi benefici, ad esempio come dare più esami in una sessione.

Ad ogni modo le tecniche di meditazione e gli esercizi mentali per affrontare concretamente i problemi di concentrazione non mancano. Le soluzioni sono tante e diverse.

In questo articolo, ti spiegheremo come concentrarsi nello studio, fornendoti gli strumenti necessari per individuare le cause del problema. Ma non solo: ti daremo anche tre consigli veramente pratici e utili per risolverlo.

Entriamo adesso nel merito della questione. Chiariamo subito che ci occuperemo di concentrazione mentale e rimedi naturali. Non occorrono farmaci o medicinali.

Mancanza di concentrazione: cause e rimedi

Quante volte hai rinunciato a qualcosa perché ti sei detto “non riesco a concentrarmi“? Riuscire ad aumentare la concentrazione serve ad esprimere al meglio il tuo potenziale. Non solo nello studio, ma anche nel lavoro e nella vita quotidiana. Se non sei ancora riuscito a governare come si deve questa abilità, non preoccuparti. Puoi ancora migliorare.

Vediamo come, andando ad analizzare i sintomi della mancanza di concentrazione e cercando il rimedio giusto per te.

Aumentare concentrazione e memoria: ecco come fare

La prima cosa da fare per aumentare la concentrazione nello studio, è comprendere cosa veramente ti distrae. E, di conseguenza, combatterlo. Ma come fare a capirlo?

Basta saper riconoscere alcuni piccoli segnali di allarme. Quelli più frequenti sono:

  • Se studi al pc, ogni momento è buono per navigare su siti internet non utili a quello che dovresti fare;
  • Non riesci a staccarti dalla tv mentre studi;
  • Controlli  perennemente il cellulare, anche senza motivo;
  • Non riesci a stare fermo sulla sedia, ma ti muovi in continuazione;
  • Ti fai facilmente distrarre da ciò che accade attorno a te;
  • Tocchi e analizzi qualsiasi oggetto ci sia sulla scrivania o ti stia vicino;
  • Non smetti mai di disegnare o giocare con penne e matite;
  • Le ore passano e, nonostante la buona volontà, ti rendi conto di non aver raggiunto gli obiettivi prefissati.

Ti riconosci in questi atteggiamenti, o in alcuni di essi? Faresti bene ad interrogarti.

Le cause più comuni della mancanza di concentrazione, sono invece dovute a:

  • Scarsa motivazione che induce alla noia;
  • Stanchezza o sonno arretrato;
  • Ansia e stress.

Una volta imparato a riconoscere questi segnali di distrazione e comprese le cause da cui essi derivano, passiamo a scoprire nel concreto come aumentare la concentrazione.

Eliminare le distrazioni nello studio: come riuscirci

Alla luce di quanto detto fino ad ora, impara a stabilire delle regole per affrontare i problemi legati ad attenzione e concentrazione quando studi.

Ecco i nostri consigli:

  1. Mettiti a studiare in un orario nel quale sei nel pieno delle tue forze fisiche e psicologiche. Fallo in un ambiente confortevole e ben illuminato. Meglio studiare meno e bene, che studiare troppo e male. Fai una pausa di 15 minuti circa, per ogni ora di studio che sostieni. Magari per fare una passeggiata all’aria aperta.
  2. Elimina le distrazioni tecnologiche. Tieni la televisione spenta, imposta il cellulare in modalità silenziosa, disconnetti il pc da internet o blocca momentaneamente i siti che sai essere per te fonte di distrazione.
  3. Utilizza la tecnica del Mandarino. Si tratta di uno dei migliori esercizi di concentrazione mentale conosciuti, derivante da esperimenti condotti sulle onde celebrali. Curioso, ma a quanto pare efficace.

gestione e organizzazione studio

Se sei arrivato fin qui, non resta che confrontarti con la tua fantasia. La stessa che spesso e volentieri è fonte primaria di distrazione. Per fare questo, puoi fare ricorso a delle particolari tecniche di concentrazione. Se non, addirittura, a dei veri e propri giochi.

In questo caso, a venirti in soccorso è uno dei prodotti più noti venduti dal tuo fruttivendolo di fiducia: il mandarino. Se cercavi qualcosa di naturale per aumentare la concentrazione, cosa può esserci di meglio?

Ma in questo caso, non si tratta di mangiare il famoso frutto. Piuttosto, va utilizzato dalla tua immaginazione per compiere un esercizio che migliora la memoria ed è utile ad aumentare la concentrazione nello studio. Il presupposto è quello di ancorare idealmente qualcosa di astratto, come l’attenzione, a qualcosa di materiale che ti è familiare. Un mandarino, appunto.

Giochi di concentrazione: la tecnica del Mandarino

Ecco come eseguire nel modo corretto l’esercizio, step by step:

  1. Siediti correttamente su una sedia. Poggiando bene la schiena e tenendo i piedi saldi a terra;
  2. Chiudi bene gli occhi;
  3. Fai tre respiri profondi, mantenendo sempre gli occhi chiusi;
  4. Immagina di stringere in mano un bel mandarino maturo;
  5. Concentrati su di esso e studiane approfonditamente ogni suo dettaglio. Dalla superficie rugosa all’odore. Dal colore al peso e alla consistenza.
  6. Passa il frutto immaginario da una mano all’altra e poi, con la mano che usi abitualmente, posizionalo ad una decina di centimetri sopra la tua testa;
  7. Togli la mano dal mandarino e lascialo come di incanto sopra la tua testa, immagina che sia magico e per questo rimanga lì sospeso da solo, senza più bisogno del tuo supporto;
  8. Adesso pensa al tuo stato fisico e mentale. Ti sentirai rilassato, ma contemporaneamente concentrato.
  9. In fine, tieni gli occhi chiusi e immagina che il tuo campo visivo si allarghi a tal punto da riuscire a racchiudere tutto ciò che hai intorno a te;
  10. Fino a quando il mandarino rimarrà lassù, sospeso, riuscirai a rimanere ben attento e concentrato. Apri gli occhi e sfrutta questo momento per studiare, non lasciartelo scappare.

Et voilà, ecco a te spiegata, per filo e per segno, la tecnica del mandarino. Non preoccuparti, è più facile a farsi che a dirsi. Tant’è che questi sono esercizi di concentrazione per bambini e adulti. Basta solo un pizzico di buona volontà e di fantasia. Quest’ultima sicuramente non ti manca.

Come capire la tecnica di concentrazione più adatta a te

Adesso hai più chiaro come fare per aumentare la concentrazione mentale nello studio? Prova subito ad applicare i nostri consigli e vedrai che ti saranno davvero utili.

Se sei iscritto ad uno dei corsi di laurea online dell’Università Cusano sei avvantaggiato, perché puoi rivedere online tutte le lezioni senza limiti di visualizzazioni. Per intero, o per la parte nella quale ti sei distratto.

Ad ogni modo, se all’inizio troverai qualche piccola difficoltà, non abbatterti. Concediti il tempo di allenare la tua mente e le tue abitudini. Con un po’ di sana pratica riuscirai sicuramente ad affrontare lo studio con una nuova forma mentis e con un approccio più profittevole. Risparmierai tempo e apprenderai meglio.

Per raggiungere il massimo beneficio da queste tecniche di concentrazione, cerca di metterle in atto preventivamente e ogni qual volta ti dovessi accorgere di avere la testa fra le nuvole e non più sui libri. Tenta di rispettare quanto ti abbiamo suggerito e di individuare la strategia più adatta a te.

Una volta che sarai in grado di gestire al meglio la tua concentrazione nello studio, potresti provare ad applicare gli stessi concetti di base anche ad altri contesti in cui possono risultare utili. Ad esempio nel lavoro, nello sport o in qualsiasi altro ambito.

Ma non dimenticare che oltre a mantenere alta la concentrazione, ciò che è più utile ad uno studente universitario è avere un buon metodo di studio. Le due cose vanno di pari passo, perché si aiutano a vicenda. Una buona gestione e organizzazione dello studio ti risparmia una bella dose di ansia e di stress. E questo ti mette nelle condizioni di rimanere concentrato esclusivamente sui libri, sulla lezione o sugli appunti che hai davanti.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali