informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Quali sono gli esami universitari più difficili in economia?

Commenti disabilitati su Quali sono gli esami universitari più difficili in economia? Studiare a Frosinone

Economia, sia Commercio sia Aziendale è sicuramente uno degli indirizzi più scelti dagli studenti. Uno dei motivi è il grande ventaglio di possibilità lavorative tra cui si può scegliere una volta finito il corso. Tanti sono i ragazzi che si approcciano al percorso di studi e trovano grandi difficoltà in particolare con alcuni esami. Ma quali sono gli esami universitari più difficili in Economia?

E’ stata fatta più di una classifica da parte di vari siti rivolti agli studenti. Tutte molto interessanti. Proviamo a fare un riassunto delle varie classifiche e scoprire quali esami sono considerati i più difficili in Economia e perchè.

Una piccola premessa è doverosa. La personale attitudine di ogni studente, ovviamente, fa la differenza quando si tratta di affrontare un esame. Chi non si sente portato per la matematica avrà più difficoltà di chi invece ha una particolare predisposizione per i numeri.

Discorso analogo per le materie di diritto. Chi mal sopporta codici ed articoli incontrerà più ostacoli di chi invece il diritto lo ama.
Quindi, a parte le personali inclinazioni, la classifica è più o meno questa:

Statistica economica

Uno dei grandi scogli di Economia è proprio questo esame. Sarà che è previsto nel corso del primo anno e quindi è accompagnato anche dall’ingresso dello studente nella nuova realtà universitaria. Sarà che l’argomento trattato di per se è ostico. Fatto sta che è da sempre uno degli esami più votati come difficile. La statistica economica studia, sotto un aspetto quantitativo e qualitativo, particolari fenomeni non ancora certi. In particolare associando all’analisi di questi problemi la componente allocativa di risorse economiche. Insomma, molto complesso.

Come affrontarlo

Essendo uno degli esami più difficili di Economia l’unico vero modo per affrontarlo è: con metodo e perseveranza. Se non è mai stato fatto prima, è la buona occasione per sperimentare un metodo di studio molto schematico ed organizzato.
Noioso? Può esserlo si. D’altronde la premessa era proprio questa: non tutti amano le stesse materie. E se la statistica rientrava tra le materie preferite probabilmente sarebbe stata anche molto meno complessa

Diritto commerciale

Anche se non si tratta di una vera e propria classifica ma solamente degli esami più difficili di Economia in generale, Diritto Commerciale merita sempre di stare nei primi posti.

Complesso perchè molto vasto e pieno di articoli e codici. Uno degli esami con più componente mnemonica di tutto il corso. E se purtroppo il diritto non è tra le materie preferite, questo risulterà il più faticoso da studiare

Come affrontarlo

Per un esame come Diritto Commerciale è sempre bene riuscire a schematizzare e creare mappe mentali. Infatti, in casi di necessità, niente aiuta la memoria come un buon schema mentale. La regola che comprendere serve più che imparare a pappagallo è sempre valida.
In casi come questo però c’è bisogno di una marcia in più.

Politica economica

Questo esame, da non confondere con Economia Politica, è sempre in cima alle liste di non gradimento degli studenti. Intanto per poterlo sostenere è necessario aver dato due esami propedeutici, Macroeconomia e microeconomia. Il corso studia gli effetti dell’intervento dei poteri pubblici, come lo Stato, sull’economia. Lo scopo è di elaborare interventi destinati a modificare l’andamento del sistema economico per raggiungere determinati obiettivi economici prefissati. Insomma un gran bel lavoro per lo studente.

Come affrontarlo

Dato che il programma di esame parte da concetti affrontati nei due esami propedeutici, è importante capire che se non si è studiato e compreso bene i due prima le difficoltà saranno maggiori. Come al solito imparare lo svolgimento di esercizi a memoria non sarà di nessun aiuto. Forse la soluzione migliore è andare a ripassare qualcosa dei due esami precedenti se proprio non si riescono a comprendere passaggi di questo.

Matematica finanziaria

Primo esame in classifica nel campo matematico. Come non poterlo citare però. Effettivamente, più che matematica generale che è propedeutico, è proprio questo il primo scoglio per uno studente di economia. L’esame studia la finanza e gli investimenti economici. Ovviamente di tratta di modelli matematici applicati allo studio. Insomma una bella gatta da pelare per i ragazzi.

Come affrontarlo

Se l’esame di matematica generale è stato superato ormai da tempo è indispensabile un ripasso totale. Trattandosi poi di un esame prevalentemente scritto e composto da esercizi un’ottima tecnica è farne davvero molti. Esami delle sessioni passate e libri di testo è dove cercare per avere una fonte di nuovi esercizi da provare a fare.

Tutti questi sono gli esami universitari più difficili nel corso di Economia , anche in una Università come Unicusano.

Cosa fa la differenza però tra Unicusano ed un altra università? Il Tutor. Ovvero la figura dedicata allo studente che lo guida, lo supporta, lo forma e dà gli strumenti giusti per affrontare anche gli esami più difficili. Grazie al Tutor infatti lo studente avrà sempre una figura di riferimento a cui rivolgersi per qualsiasi problema, anche solo per avere un supporto morale.

Affronta al meglio l’università anche tu. Chiedi maggiori informazioni sul corso in Economia di Unicusano compilando il form qui accanto.

 

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali