informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare psicoterapeuta: percorso di studi e opportunità

Commenti disabilitati su Come diventare psicoterapeuta: percorso di studi e opportunità Studiare a Frosinone

Vorresti scoprire come diventare psicoterapeuta? Allora ecco una buona notizia per te: sei nel posto giusto.

In questo articolo, infatti, ti guideremo alla scoperta di questa professione: a cosa serve, di cosa si occupa e qual è il miglior percorso di studi da fare per poter diventare psicoterapeuta, ma anche diventare psicologo.

Proprio dalla differenza tra queste due professioni partirà la nostra avventura alla scoperta di questo affascinante mondo. Utile a combattere la depressione o i sintomi stress lavoro correlato, accompagnare la crescita personale degli individui e rafforzare il proprio potere della mente su se stessi.

Vuoi saperne di più? Allora non perdiamo tempo ed entriamo subito nel merito di come diventare psicoterapeuta.

Psicoterapeuta: cosa fa e come diventarlo

Nei paragrafi che seguono andremo a scoprire tutto quello che c’è da sapere su come diventare psicoterapeuta. Vedremo quali sono le caratteristiche e le competenze necessarie per esercitare questa professione e come acquisirle. Questo ti aiuterà a capire meglio se si tratta del percorso adatto a te e come perseguirlo. Il tutto, naturalmente, senza chiederti in cambio un costo seduta psicologo. Buona lettura.

Psicologo o psicoterapeuta? Differenze

Ti starai chiedendo se conviene diventare psicoterapeuta o psicologo? No, non ci stiamo riferendo semplicemente a quanto guadagna uno psicoterapeuta, ma alle tue attitudini e alle tue aspirazioni.

Iniziamo quindi questa nostra guida su come diventare psicoterapeuta, proprio cercando di fare ordine tra i due termini e le due professioni.

Secondo l’autorevole vocabolario Treccani, lo psicoterapeuta è chi esercita la psicoterapia. La stessa fonte, nella sua enciclopedia, specifica che per psicoterapia si intende:

«Sistema curativo delle sofferenze psichiche basato sull’uso di mezzi psicologici; la psicoterapia è suscettibile di essere condotta nei modi più disparati, ora su base empirica, ora con riferimento a concezioni religiose o filosofiche, ora sulla guida di dottrine psicopatologiche».

Mentre lo psicologo viene definito come lo studioso di psicologia, quindi colui il quale esercita la psicologia come professione in determinati settori o ambienti.

Per chiudere il cerchio, dunque, non resta che scoprire la definizione di psicologia, che per la Treccani è:

«Scienza che studia i processi psichici, coscienti e inconsci, cognitivi (percezione, attenzione, memoria, linguaggio, pensiero ecc.) e dinamici (emozioni, motivazioni, personalità ecc.)».

Tutto chiaro fin qui? Molto bene, adesso che hai ben chiara la differenza tra le due discipline, andiamo a scoprire come diventare psicoterapeuta o psicologo. Naturalmente per svolgere una di queste due professioni, è importante conoscere bene entrare le materie. La differenza sta nel modo di approcciarsi ai processi psicologici: da una parte un approccio curativo, dall’altro di studio.

A scuola di psicoterapia: quale laurea scegliere?

Iniziamo con il dire che strade alternative per diventare psicoterapeuta non ce ne sono: bisogno studiare. A partire dalle materie psicologiche.

Assodato questo, ti stai forse chiedendo “per la laurea triennale psicologia cosa posso fare?” non preoccuparti, le opportunità non mancano. E in questo settore Unicusano rappresenta una vera e propria eccellenza.

Il corso di laurea più indicato è certamente quello in Scienze e Tecniche Psicologiche. Si tratta di una laurea triennale in grado di fornirti le competenze e i titoli giusti per operare in piena autonomia professionale nell’ambito dei servizi alle persone, a gruppi e comunità. Stessa cosa dicasi per i diversi contesti sociali, organizzativi e del lavoro.

Per quanto riguarda invece l’area relativa a specializzazioni psicologia, ecco due magistrali che possono fare veramente al caso tuo:

  1. Psicologia Clinica e della Riabilitazione. Corso biennale che ti consente di acquisire le necessarie conoscenze da applicare nei diversi contesti in cui opera uno psicologo. Dalle attività professionali autonome di valutazione e sostegno psicologico rivolto a singoli individui, famiglie o gruppi fino alle scuole, le Asl e gli ospedali. Passando per il Terzo Settore e i programmi di prevenzione o contrasto del disagio;
  2. Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Anch’essa di durata biennale, può infonderti tutte le conoscenze sui principali modelli teorici connessi all’interazione dell’individuo nel contesto professionale.

Insomma: non hai che l’imbarazzo della scelta.

Scuola di psicoterapia: come funziona il master

Il segreto su come diventare psicoterapeuta professionista e altamente specializzato, passa necessariamente attraverso un master di qualità e dedicato a settori specifici. Come ad esempio i nostri master in Psicologia clinica e scienza della complessità (I livello), Psicologia dello Sport (I livello), Psicologia Pediatrica (II livello), Psicodiagnostica clinica e forense (II livello) o Psicologia della Salute organizzativa – Teorie, strumenti e metodologie per la valutazione del rischio Stress Lavoro Correlato (II livello).

Ma questi sono solo alcuni dei corsi disponibili nella nostra ricca offerta formativa. Per consultarli tutti, ti suggeriamo di visitare l’area didattica del portale Unicusano.it.

Ed eccoci giunti alla conclusione della nostra guida su come diventare psicoterapeuta. Adesso sai tutto ci di cui hai bisogno per decidere se intraprendere questa carriera e quale percorso fare per centrare il tuo obiettivo. Non ci rimane che augurarti buono studio e buona realizzazione professionale.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali