informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare finanziere: studi e possibilità

Commenti disabilitati su Come diventare finanziere: studi e possibilità Studiare a Frosinone

Ti stai domandando come diventare finanziere? Niente paura, abbiamo tutte le risposte che stai cercando. Infatti, ti basterà leggere questa nostra guida per scoprire come entrare nella guardia di Finanza. Una premessa è doverosa: non sarà un percorso facile, ma se seguirai i nostri consigli avrai ottime possibilità di raggiugere il tuo obiettivo. Sei pronto? Partiamo.

Ogni anno sono molti i giovani che si domandano come entrare in Finanza e che desiderano intraprendere questo percorso: da un lato per ricoprire un ruolo determinante a tutela della Patria, ma anche per il desiderio di avere un lavoro fisso con uno stipendio medio che in generale è di circa 15.600 € annui, ovvero circa 1300 € al mese. Per realizzare il loro sogno, però, sono chiamati a superare tutte le prove del concorso Allievi Finanzieri, suddiviso in Contingente Ordinario e Contingente di Mare.

I concorsi pubblici vengono pubblicati periodicamente per le tre categorie sulla Gazzetta ufficiale: ufficiali, ispettori e finanzieri. In ogni bando di concorso sono specificati i requisiti.

LEGGI ANCHE – Principi di redazione del bilancio: ecco quali sono.

Il mondo del Finanziere

In questa guida ti indicheremo come diventare finanziere. Partiremo illustrando la struttura della Guardia di Finanza, affronteremo i requisiti necessari per partecipare al concorso e parleremo delle prove da dover superare. Buona lettura.

LEGGI ANCHE – Che cos’è la crisi d’impresa: un quadro normativo.

Il ruolo e la struttura della Guardia di Finanza

Per iniziare al meglio la nostra guida, abbiamo reputato fondamentale fare una breve introduzione sulla struttura organizzativa della Guardia di Finanza. Questa è a tutti gli effetti una Forza di Polizia con competenza generale in materia economica e finanziaria e dipende direttamente dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Vediamo le principali funzioni assolte dalla Guardia di Finanza:

  • Svolgere funzione di polizia economica e finanziaria a tutela del bilancio pubblico, delle regioni, degli enti locali e dell’Unione Europea;
  • Funzione di Polizia giudiziaria ai fini della tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica;
  • Polizia militare in via esclusiva;
  • Fornire, su richiesta, all’autorità individuata dal Presidente del Consiglio dei Ministri nell’esercizio delle funzioni, elementi informativi necessari per il rilascio delle abilitazioni di sicurezza ai fini della sicurezza economico-finanziaria;
  • Esercitare le funzioni di polizia giudiziaria militare secondo le disposizioni sancite nei codici penali militari;
  • Gestire il controllo delle frontiere terrestri e contribuisce alla difesa di quelle marittime.

Per poter svolgere i compiti assegnatigli, sono attribuite ai militari del Corpo della Guardia di Finanza le qualifiche di:

  • Ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria;
  • Ufficiali ed agenti di polizia tributaria;
  • Agenti di pubblica sicurezza.

Come già accennato precedentemente, il Corpo della Guardia di Finanza viene suddiviso in Contingente Ordinario e Contingente di Mare e risulta composto da ufficiali, sottufficiali e agenti. Nello specifico, il personale del ruolo Appuntati e Finanzieri, è ordinato nei seguenti gradi gerarchici:

  • Finanziere;
  • Finanziere Scelto;
  • Appuntato;
  • Appuntato Scelto.

È dunque innegabile che le attività svolte dal corpo militare siano fondate sulla dedizione nei confronti della nostra Patria. La Guardia di Finanza è composta da circa 70 mila militari, distinti tra ufficiali, ispettori, sovraintendenti, appuntati e finanziari.

I requisiti fondamentali del finanziere

In questa sezione ti indicheremo come entrare in Finanza, dandoti tutte le informazioni utili per partecipare ai concorsi. Iniziamo col dire che a partire da gennaio 2016 e salvo future modifiche, i concorsi riguardanti come diventare finanziere sono stati aperti anche ai civili. Come accade per le altre forze di polizia e le forze armate, però, per poter partecipare ai concorsi sono richiesti alcuni requisiti anagrafici, socioculturali e psico-fisici. Vediamoli nel dettaglio.

  • Godere dei diritti politici e civili;
  • Rispettare i requisiti di età. Per l’ammissione in Accademia di allievi ufficiali del “ruolo normale” – comparti ordinario e aeronavale, occorre avere un’età non inferiore a 17 anni e non superiore a 22 anni, ed essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado. L’accesso alla categoria Ufficiali del ruolo tecnico-logistico-amministrativo richiede un’età non superiore ai 35 anni ed il diploma di laurea in una delle discipline per cui si concorre. Per partecipare al concorso per il reclutamento di allievi ispettori, si richiede un’età non inferiore a 17 anni e non superiore a 26 anni ed essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado. Infine per poter partecipare al concorso per reclutamento di allievi finanzieri è necessario avere un’età compresa fra i 18 e i 26 anni ed essere in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • Avere un’altezza non inferiore ai 165 cm per gli uomini e ai 161 per le donne;
  • Non essere stati imputati o condannati per delitti non colposi né sottoposti a misure di prevenzione;
  • Presentare qualità morali e di condotta, delineate per entrare nella guardia di finanza;
  • Possono partecipare i cittadini italiani, anche se non appartenenti al territorio italiano o se già alle armi, che non siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

Le prove da superare per diventare finanziere

Se possiedi i requisiti citati nel paragrafo precedente, potrai partecipare al concorso per Allievi Finanzieri. La selezione è articolata in diverse prove:

  • Prova scritta preliminare. Un test scritto, un questionario a risposta multipla composto da 100 domande di carattere culturale da svolgere il 60 minuti;
  • Prova fisica. Consistente in una serie di esercizi, come il salto in alto e la corsa dei mille metri, volti ad accertare il livello di preparazione atletica dei concorrenti;
  • Prova attitudinale. Si basa sulla realizzazione di alcuni test specifici, come l’ MMPI, MMPI-2, per valutare il possesso dei requisiti attitudinali e delle qualità indispensabili all’espletamento delle mansioni di Finanziere;
  • Prova sanitaria. Consistente in una visita medica generale, svolta presso strutture sanitarie della forza armata, per valutare l’idoneità psico- fisica dei candidati;
  • Valutazione dei titoli. Verifica dei titoli conseguiti dal candidato, attinenti e fondamentali per poter completare la candidatura.

I candidati vincitori del Concorso Allievi Finanzieri del Contingente Ordinario vengono avviati al Corso di Formazione della durata di un anno ed in seguito prendono parte ad un “tirocinio pratico di servizio presso i reparti del Corpo” della durata massima di 30 giorni.

come entrare in finanzaMentre quelli del Concorso Allievi Finanzieri del Contingente di Mare vengono avviati al Corso di Formazione della durata di un anno. Al termine dello stesso, frequentano un secondo anno didattico finalizzato al conseguimento delle diverse specializzazioni del comparto navale.

Durante i primi sei mesi del corso di formazione, i vincitori del concorso acquisiscono il titolo di “Aspiranti Allievi Finanzieri” e lo conservano fino al momento del giuramento. Da questo momento in poi acquisiscono a tutti gli effetti il titolo di Allievo Finanziere.

Infine, al termine del corso di formazione, se idonei, vengono nominati Finanzieri. Dopo ogni 5 anni, tramite avanzamento di anzianità, si passa di grado in grado.

I corsi di Laurea Unicusano per diventare finanziere

Hai capito come diventare finanziere?

Come abbiamo visto fin qui, vi sono dei requisiti necessari per poter entrare nella Guardia di Finanza. Ad esempio, per l’accesso alla categoria Ufficiali del ruolo tecnico-logistico-amministrativo si richiede il possesso di un diploma di laurea ovvero di laurea specialistica o di laurea magistrale o titolo equipollente (con esclusione, quindi, delle lauree c.d. “triennali” o “di I livello”), in una delle discipline attinenti la specializzazione per la quale si concorre.

A tal proposito, vogliamo proporti alcuni corsi della nostra Università, sicuri che possano aiutarti a raggiungere il tuo obiettivo. I più richiesti sono:

Per iscriverti ai nostri Corsi di Laurea, puoi contattare il numero verde 800.98.73.73.

Conclusioni

In questa guida ti abbiamo fornito tutte le informazioni su come diventare finanziere, partendo dalla struttura della Guardia di Finanza ed arrivando a identificare i corsi di Laurea idonei a ricoprire determinate cariche.

Adesso però sta a te, rimboccati le maniche e raggiungi il tuo obiettivo. Da parte nostra, un grande in bocca al lupo.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali