informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare nutrizionista sportivo: percorso di studi e opportunità

Commenti disabilitati su Come diventare nutrizionista sportivo: percorso di studi e opportunità Studiare a Frosinone

È il tuo sogno ma non sai come diventare nutrizionista sportivo?

Allora sappi che hai la soluzione a portata di mano. Proprio qui in questo articolo. Dopo averti spiegato come si fa a diventare procuratore sportivo, ecco una guida dedicata ad un altro importante aspetto che ruoto attorno al mondo dello sport.

In queste righe, infatti, scoprirai qual è il miglior percorso formativo per nutrizionista sportivo e tutti i dettagli su questa intrigante professione, da come fare la spesa per una dieta sportiva equilibrata, alle prospettive di guadagno.

Vuoi saperne di più? Allora non perdiamo tempo ed entriamo subito nel merito di come diventare nutrizionista per lo sport. Buona lettura.

Sport e alimentazione: tutto quello che devi sapere

Nei paragrafi che seguono, andremo dunque a scoprire come diventare nutrizionista sportivo, qual è il percorso di studi migliore per acquisire i titoli e le competenze necessarie a svolgere tale professione, ma anche quale importanza riveste una corretta alimentazione per gli sportivi e per gli studenti. Anche perché uno dei modi migliori per impiegare le pause dallo studio, è proprio quella di praticare attività motorie. Come i latini ci hanno giustamente insegnato, infatti, mens sana in corpore sano. Non si sbagliavano di certo.

L’importanza della dieta per sportivi e studenti

Prima di andare a vedere nel dettaglio come diventare nutrizionista sportivo, facciamo un attimo di riscaldamento, definendo di cosa si occupa il nutrizionismo e sottolineando l’importanza che assume una dieta sana ed equilibrata abbinata alla pratica sportiva e allo studio.

Il vocabolario Treccani, descrive così la figura del nutrizionista:

«Studioso di problemi della nutrizione, con particolare riferimento alla nutrizione degli animali superiori».

L’Associazione dei dietisti del Regno Unito, aggiunge che:

«Il nutrizionista è una figura che si occupa del rapporto tra alimentazione, nutrizione e stato di benessere psicofisico della persona. In molti Paesi esiste una sola figura professionale che si occupa di questo campo, ed è il “Dietitian” (o “dietician”)».

Il nutrizionista dello sport è dunque colui il quale si occupa della nutrizione degli atleti o comunque di chi pratica sport.

Una figura molto importante dunque per sportivi e studenti.

Una dieta per sportivi e ben bilanciata, infatti, aiuta da un lato ad affrontare meglio l’attività fisica, dall’altro a ottimizzare i risultati e mantenere il più a lungo possibile il cervello in funzione.

Ma cosa deve prevedere una corretta dieta di uno studente che pratica sport? Essa, ad esempio, deve essere ricca di:

  1. Minerali, poiché influiscono positivamente sulle funzioni celebrali;
  2. Ferro, perché fornisce ossigeno ai tessuti;
  3. Calcio e magnesio per aiutare i meccanismi psicomotori;
  4. Vitamine anti ossidanti (o anti invecchiamento) che proteggono le cellule neurali.

Quattro “ingredienti” speciali che è sempre utile includere in un piano alimentare per i soggetti ai quali siamo facendo riferimento.

Nutrizionista sportivo: master

Alle definizioni date finora, aggiungiamo che secondo il Glossario di Alimentazione e Nutrizione Umana, redatto dalla FeSIN (Federazione delle Società Italiane di Nutrizione) in collaborazione con il Segretariato Sociale RAI, per nutrizionista si intende:

«Il laureato con diversa formazione culturale che, grazie a percorsi formativi specifici e riconosciuti, acquisisce competenze nel campo della nutrizione umana».

In ragione di ciò è evidente che per svolgere questa professione occorre studiare. Scorciatoie come diventare nutrizionista senza laurea e ulteriori studi specialistici è da escludere.

In questo senso ti viene incontro Unicusano, i cui master nutrizionista sportivo sono l’ideale per formarti in questo ambito, in quanto rappresenta una vera e propria eccellenza nel settore. Due su tutti:

  1. Nutrizione clinica. Master di I livello che annovera fra i propri obiettivi quelli di fornire delle conoscenze specifiche che consentano di individuare la reale problematica del paziente e individuare le possibilità diagnostiche atte a verificare eventuali problematiche individuate con l’anamnesi. Dai test psicologici agli esami di laboratorio. Ma anche saper strutturare e fornire schemi alimentari specifici per il caso trattato e consoni ad alleviare i sintomi e a migliorare la qualità della vita. E infine fornire un aggiornamento sulle novità scientifiche nel campo della diagnostica e delle terapie nutrizionali. Il tutto al fine di aiutare il paziente a migliorare il tono dell’umore, lo stato psicologico in generale e il suo stato di salute fisico;
  2. Nutrizione nel fitness e nel recupero funzionale dell’atleta. Come diventare nutrizionista sportivo se non attraverso questo corso di perfezionamento e aggiornamento professionale fatto su misura per te e per raggiungere questo obiettivo? Tra gli obiettivi principali il raggiungimento del massimo rendimento con il minor sfruttamento delle risorse dell’organismo, la prevenzione di patologie invalidanti, l’aiuto nel recupero di eventuali infortuni.

Nel prossimo paragrafo, andremo ad approfondire meglio le materie trattate in questi corsi.

Scienze motorie specialistica nutrizione

nutrizionista sportivo masterNel ramo dell’Università nutrizionista, i corsi che ti abbiamo presentato nel precedente paragrafo sono certamente due fiori all’occhiello dell’offerta formativa Unicusano.

In particolare il corso di perfezionamento e aggiornamento professionale in Nutrizione nel fitness e nel recupero funzionale dell’atleta è l’ideale se vuoi fare carriera in questa professione in ambito sportivo.

Il piano di studi, infatti, prevede nozioni che vanno dalle scienze motorie alla medicina e la fisioterapia. Ecco le principali discipline previste:

  1. Attività motoria, sport amatoriale, sport professionistico classificazione degli sport in base al metabolismo;
  2. Descrizione anatomico funzionale dell’apparato muscolo scheletrico, Antropometria e composizione corporea;
  3. Valutazione posturale funzionale dell’atleta;
  4. Traumi nello sport;
  5. Esercizio fisico e sport nella prevenzione;
  6. Introduzione alla Nutrigenetica;
  7. Principi nutrizionali di base nell’attività fisica e nello sport;
  8. Epigenetica ed attività fisica;
  9. Microbioma e sport;
  10. Reazioni avverse agli alimenti e performance sportiva;
  11. Alimentazione e attività fisica;
  12. Integratori nella pratica sportiva.

L’altro master, quello in nutrizione clinica, prevede invece l’approfondimento di materie come:

  1. Principi generali di nutrizione clinica;
  2. Alimentazione e patologie gastro enterologiche;
  3. Nutrigenetica;
  4. Alimentazione preventiva e terapeutica;
  5. Alimentazione preventiva e terapeutica DCA;
  6. Elaborazione schemi nutrizionali;
  7. Tecniche diagnostiche e di misurazione dei parametri corporei;
  8. Bioterapia nutrizionale;
  9. Rimedi naturali di sostegno.

Si tratta probabilmente di un corso meno specifico, ma che riguarda un aspetto importante e moto delicato specialmente nello sport, ovvero il recupero clinico.

Nutrizionista sportivo: stipendio

Se è stato facile indicarti come diventare nutrizionista sportivo, più arduo è riuscire a quantificare quando si guadagna svolgendo questo mestiere.

Trattandosi di professionisti, infatti, non è semplice fare delle stime. Molto dipende dal numero di pazienti o assistiti che si seguono, oltre al regime fiscale al quale sono soggetti.

Quello che possiamo dire è che un normale nutrizionista, ad esempio, guadagna generalmente intorno ai 50 euro ad appuntamento. E secondo quanto dichiarato dai biologi iscritti all’Enpad, al cui interno una delle figure più rappresentativa è quella del biologo nutrizionista sportivo e non, la maggior parte di questi dopo tre anni di professione hanno un reddito medio di 15.000 euro circa.

E con questo siamo giunti alla conclusione della nostra guida su come diventare nutrizionista sportivo. Abbiamo visto insieme chi è e di cosa si occupa il nutrizionista, sportivo e non, qual è il percorso di studi ideale per diventarlo e cercato di calcolare indicativamente i margini di guadagno derivanti dallo svolgimento di questa professione. In poche parole: non ci siamo fatti mancare proprio nulla, analizzando tutti gli aspetti interessanti e utili di questa tematica.

Adesso che sei al corrente di tutto ciò che c’è da sapere in merito, tocca a te.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali