informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come fare la spesa: i consigli per risparmiare

Commenti disabilitati su Come fare la spesa: i consigli per risparmiare Studiare a Frosinone

Tocca a te andare al supermercato e sei alla ricerca di consigli utili su come fare la spesa in modo sano ed economico?

Seppur mangiare a Frosinone in un ristorante low cost sia già uno dei migliori trucchi per risparmiare, farlo ogni giorno sarebbe impossibile e probabilmente anche antieconomico. Pertanto risparmiare sulla spesa e mangiare in casa, quando possibile, è certamente la scelta più saggia. Senza dimenticare di tenere costantemente monitorate le tue finanze, magari consultando un commercialista e controllando frequentemente il tuo conto corrente, se ne possiedi uno.

Insomma: la cosa migliore per le tue tasche e per la tua salute è fare la spesa risparmiando in maniera intelligente e, magari, utilizzare anche fonti energetiche rinnovabili, in quanto tutto ciò può consentirti di ridurre ogni tipo di spreco e a mantenere uno stile di vita soddisfacente ed equilibrato.

A questo punto ti starai probabilmente chiedendo: ma cosa comprare al supermercato per un’alimentazione corretta settimanale, mensile o quotidiana che sia? Andiamo a scoprirlo insieme nel proseguo di questo articolo, perché è proprio di questo che vogliamo occuparci. Buona lettura

Come risparmiare sulla spesa: trucchi e suggerimenti

In questa guida, dunque, andremo proprio a scoprire come fare la spesa in maniera intelligente, a cominciare dalla parte organizzativa. Ovvero da come fare la lista della spesa vera e propria, quali prodotti scegliere in base alla loro qualità e al prezzo, come sfruttare al meglio sconti e offerte. Senza dimenticare un aspetto fondamentale: capire dove conviene fare la spesa.

Lista della spesa completa: settimanale o mensile?

Chiaramente un conto è come fare la spesa settimanale, un altro è come fare la spesa mensile.

Qual è più giusto fare? Dipende. Ad esempio da quanto sei in grado di conservare a casa tua prodotti a lunga scadenza. Anche se, i prodotti maggiormente soggetti ad offerte sono quelli a breve scadenza. In questo caso però, devi essere certo di poterli consumare in poco tempo.

Ma in ogni caso, prima di stilare la tua lista della spesa e recarti al market di fiducia, devi fare delle piccole azioni propedeutiche. Sei in particolare:

  1. Apri frigo e dispense per verificare di cosa hai effettivamente bisogno. Farai bene a distinguere nella tua lista tra prodotti necessari per la tua dieta sana settimanale, o mensile che sia, ed eventuali capricci evitabili;
  2. Confronta i volantini dei vari supermercati, centri commerciale o botteghe sotto casa, prima di decidere dove fare la spesa. Fallo di volta in volta, di spesa in spesa, perché i prezzi cambiano spesso;
  3. Valuta quante volte mangi fuori. Cerca cioè di capire, se lavori o studi lontano dalla tua cucina, se puoi portarti il pranzo o la cena direttamente da casa. In modo da prevedere in lista l’acquisto di qualcosa che sia funzionale a questo tuo stile di vita. Mangiare sempre fuori non è economico;
  4. Fai la tessera dei supermercati che frequenti maggiormente. Solitamente sono gratuite, consentono di raccogliere punti sconto e riservano offerte speciali ai soli possessori;
  5. Raccogli buoni spesa e coupon. Spesso li regalano dopo un tot di spesa oppure, ma a volte si trovano anche su alcuni siti e giornali cartacei;
  6. Porta le buste da casa. Munisciti di sacchetti o contenitori personali, possibilmente riutilizzabili più volte, altrimenti dovrai pagare nuove buste ad ogni spesa. Il che non è certamente conveniente a lungo andare.

Spesa intelligente: cosa comprare e dove

Una volta verificato di cosa hai realmente bisogno, confrontati i vari volantini per decidere dove recarti e prese le tue buste per la spesa, non rimane che seguire alcuni piccoli accorgimenti mentre fai i tuoi acquisti. Siano essi esclusivamente per te o riguardanti la spesa in famiglia.

Ecco come fare la spesa spendendo poco, ma senza rinunciare alla qualità dei prodotti:

  1. Compra prodotti in offerta. Generalmente sono quelli a breve scadenza, seppur di ottime marche, altrimenti segui il consiglio successivo;
  2. Affidati alle marche generiche. Valuta di volta in volta cosa conviene tra un prodotto rinomato scontato perché a breve scadenza o una buona sottomarca. Cercando di tenere più possibile fede ad una lista spesa sana;
  3. Acquista frutta e la verdura al mercato, qualora avessi constatato che è più conveniente;
  4. Ricontrolla sempre gli scontrini prima di tornare a casa. Qualche sconto potrebbe non essere passato. Oppure, soprattutto nei supermercati affollati, statisticamente un cassiere può sempre sbagliare una battuta.

risparmiare sulla spesaEt voilà, seguendo questi consigli, la tua sarà sicuramente una lista spesa intelligente. Una volta affinata la tecnica, sarai perfettamente in grado di procurarti gli ingredienti per cucinare i migliori piatti della tradizione ciociara: dalle fettuccine con rigaglie di pollo alla polenta con broccoletti e salsicce, dall’abbacchio allo scottadito alle lumache al pomodoro o la pecora al sugo, dalla minestra fronne e patate ai broccoli calati in padella. Senza rinunciare alla caciotta di Amaseno, gli struffoli con il miele o le ciambellette al vino.

Una volta completata la spesa, però, le accortezze da seguire non sono ancora finite qui. Come abbiamo già detto, è meglio portarti il pranzo da casa se lavori o studi fuori. Sullo stesso filone ti suggeriamo di fare colazione e cenare a casa prima di uscire, se non vuoi vanificare quanto fatto con un’ottima spesa.

Studi sull’alimentazione e il risparmio energetico

Come dici? Ti piace risparmiare, ma non sai cucinare? Non preoccuparti: abbiamo pensato anche a questo.

La nostra guida su come fare la spesa spendendo poco è quasi giunta alla conclusione. Ma prima, abbiamo ancora qualche altro asso nella manica da sviscerare.

Se vuoi occuparti di ristorazione o scienze dell’alimentazione, devi sapere che ci sono diversi corsi Unicusano che possono fare al caso tuo.

Ad esempio il master in management agroalimentare, perfetto se ambisci ad essere un professionista esperto del settore food, oppure il corso di perfezionamento in alimentazione vegetariana e vegan.

Se invece sei un “maniaco” del risparmio a 360 gradi, e non solo per quanto riguarda come fare la spesa, potresti trovare interessanti gli studi sulle energie rinnovabili e la green economy. Come ad esempio i master in Economia e Management delle Risorse Naturali e dell’Ambiente, oppure Educazione Ambientale e Sviluppo Sostenibile.

Non ci crederai, anche seguendo questi corsi puoi risparmiare. Infatti, essi ti permettono di seguire le lezioni online quando vuoi e da dove vuoi, attraverso una piattaforma e-learning personale, nella quale troverai anche il materiale didattico necessario, senza ulteriori spese. In questo modo ne gioveranno le tue tasche, ma anche la tua tranquillità e il tuo tempo. Perché risparmiare è importante, ma non solo quando si parla di soldi. Non credi?

E con questo, siamo davvero giunti alla fine della nostra guida su come fare la spesa risparmiando. Con l’auspicio che i nostri trucchi e consigli ti siano stati e ti saranno davvero utili, non ci rimane che augurarti buona spesa e buon risparmio.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali