informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scegliere il quaderno per appunti migliore per te

Commenti disabilitati su Come scegliere il quaderno per appunti migliore per te Studiare a Frosinone

Vuoi sapere quale quaderno per appunti scegliere da portare con te alle prossime lezioni a scuola o all’università o in vista di un workshop o di una riunione di lavoro?

Il quaderno per prendere appunti è uno strumento fondamentale in ogni occasione di apprendimento e può essere un prezioso alleato per annotare tutte quelle idee che ti vengono in mente quando sei alle prese con la scrittura di un progetto, con lo svolgimento di un compito o semplicemente quando vuoi tenere a mente delle cose.

Èinoltre stato scientificamente dimostrato che prendere appunti concarta e penna serve ad allenare la mente, favorendo la memoria, il ragionamento e la capacità di effettuare collegamenti tra vari argomenti. La scelta del quaderno più adatto ad ogni circostanza non va quindi sottovalutata.

Ma come scegliere tra block notes, taccuini, quaderno o quaderno ad anelli, quaderni a righe, a quadretti, quaderno per appunti americano?Questa guida ti aiuterà a selezionare il quaderno più adatto a te e alle tue esigenze.

LEGGI ANCHE – Come organizzare lo studio per la sessione invernale e non solo.

I migliori quaderni per prendere appunti

Come abbiamo già anticipato, sono davvero molte le tipologie e le varianti di quaderno per appunti. Nei prossimi paragrafi cercheremo di analizzare gli elementi essenziali per la scelta del quaderno perfetto. Non perdiamo altro tempo!

LEGGI ANCHE – 3 consigli utili per aumentare la concentrazione da studio.

La copertina

Ogni quaderno, a prescindere dalla sua tipologia, si presenta dalla copertina: rigida o flessibile, colorata o a tinta unita.

Il quaderno rigido è certamente il più resistente. Inoltre tende a rimanere più ordinato rispetto ai quaderni con copertina morbida, poiché non è soggetto alla formazione di pieghe e orecchiette. D’altra parte, però, i quaderni con copertina flessibile hanno il vantaggio di essere più leggeri e pratici da portare in borsa o nello zaino, sebbene possano rovinarsi con più facilità. Se vuoi un quaderno che duri nel tempo e non semplicemente un blocco per prendere appunti, ti consigliamo di orientarti quindi su un quaderno rigido.

Dal punto di vista emotivo, una copertina colorata può invogliare maggiormente a prendere appunti, ma dipende certamente dai tuoi gusti. Ultimamente va molto di moda il quaderno per appunti personalizzato: numerosi e talvolta molto popolari sono gli illustratori e i creativi disposti a customizzare il tuo quaderno, per renderlo unico e prezioso ed evitare così il rischio che possa essere scambiato con quello di altri colleghi o compagni di classe. Per tenere sempre tutto a portata di mano e ben organizzato, ti consigliamo di scegliere dei quaderni con copertine diverse per ogni materia.

Quaderno, quadernone o taccuino?

La scelta del formato è strettamente legata alla praticità.

Un quaderno piccolo:

  • Si può portare ovunque
  • Pesa poco
  • Èpiù pratico

Anche il quadernone è per altri versi molto comodo: ha pagine grandi, che ti permettono di avere più spazio per scrivere e per far rientrare più appunti nello stesso foglio, cosa che può essere molto utile in fase di ripasso, poiché ti consente di avere una visione d’insieme.

Se sei solito utilizzare borse ampie o zaini puoi benissimo prediligere dei quadernoni, altrimenti meglio optare per un quaderno o un taccuino in formato pocket.

Se hai necessità di allenare la memoria, puoi scegliere di utilizzare un semplice block-notes e di trascrivere poi i tuoi appunti in maniera ordinata su un quadernone una volta arrivato a casa: può essere un modo molto utile per organizzare gli appunti delle lezioni, ma anche un prezioso esercizio di ripasso.

Composition notebook ovvero il quaderno americano

prendere appuntiUn’ottima via di mezzo tra il quaderno e il quadernone, sempre più di tendenza, è il quaderno per appunti americano, anche noto come composition book o notebook. Esteticamente molto belli e pratici, realizzati a mano e con una copertina cartonata ad effetto marmorizzato (li avrete sicuramente visti in numerosi film e serie TV), i quaderni americani hanno una dimensione fuori formato (in genere 19 x 24 cm), più piccola dei classici quadernoni, dunque, ma più grande di quella dei quaderni.

Le sue caratteristiche sono:

  • Portabilità da borsa piccola
  • Abbondante area di scrittura
  • Rilegatura a filo, che garantisce un’ottima resistenza e durata nel tempo

I composition notebook sono quasi dei piccoli pezzi di design, diventati ormai un must per molti studenti, scrittori, designer e creativi.

Quaderno tradizionale o ad anelli?

Anche la scelta tra quaderno tradizionale e quaderno ad anelli si basa sulla praticità.

Il quaderno tradizionale è più maneggevole e meno ingombrante di quello ad anelli o del cosiddetto raccoglitore. D’altronde però, questi ultimi offrono un grande vantaggio, dal momento che sei tu a decidere come organizzare un quaderno ad anelli.

La comodità di un quaderno di questo tipo sta nella possibilità di raccogliere molti più fogli di un quaderno normale, di poterne decidere l’ordine e di poter conservare insieme appunti di materie diverse, in modo da portare con te un solo quaderno per diverse lezioni, scegliendo come organizzare gli appunti dell’università. Un quaderno ben organizzato è uno strumento che, se utilizzato correttamente, può fare davvero la differenza a livello di facilità di studio e di velocità ed efficienza nell’ apprendimento. Per utilizzare al meglio un raccoglitore, munisciti anche di divisori di pagina colorati e di segnalibri-righelli. E i tuoi appunti di statistica e di diritto commerciale potranno convivere nello stesso quaderno!

Pagine bianche, righe o a quadri?

Altro criterio fondamentale nella selezione del supporto sul quale scrivere è lo scopo per il quale dobbiamo utilizzarlo. Su un block-notes tutto è ammesso, dai disegni, agli schemi, agli scarabocchi. Per annotare informazioni più o meno importanti o se non vuoi perderti un’idea arrivata all’improvviso, porta sempre con te un taccuino.

Per prendere appunti liberi, fare liste, prendere nota di pensieri, scrivere memorandum, fare mappe concettuali, andrà benissimo un quaderno a fogli bianchi. Altra cosa è se invece hai bisogno di annotare ordinatamente dei concetti, delle frasi o addirittura intere lezioni: in quel caso sarà preferibile un quaderno a righe, soprattutto se hai una scrittura poco ordinata e lineare.

Se ti stai chiedendo che quaderni usare all’università, possiamo dirti che generalmente il quaderno a righe è consigliato per prendere appunti su materie umanistiche, quello a quadri è invece più indicato per le materie scientifiche. Va da sé che per prendere appunti su una lezione di matematica è infatti opportuno usare un quaderno a quadri, che in caso di schemi, diagrammi o grafici, è senza dubbio l’ideale su cui scrivere o disegnare. In questo caso puoi anche decidere di optare per un quaderno a quadri più grandi del normale (quello usato alle elementari, per intenderci), che agevola l’approccio con le linee e ti fornisce molto più spazio dei quadretti normalmente utilizzati.

Se invece ti stai chiedendo come si prendono appunti, l’unica cosa che possiamo dirti è che non c’è una modalità unica. Ma soprattutto che, come abbiamo visto, non esiste un quaderno giusto per tutti. Esiste quello che meglio si adatta al tuo scopo, alle tue abitudini, al tuo stile e alla tua personalità. Quel che è certo è che prendere appunti in maniera efficace può aiutarti a risparmiare tempo e a migliorare il tuo rendimento scolastico o universitario.

Conclusioni

Se sei giunto alla fine di questo articolo Unicusano, avrai sicuramente le idee più chiare sul quaderno per appunti più adatto a te e alle tue necessità. Pronto a prendere appunti?

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali