informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I migliori documentari sulla natura da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su I migliori documentari sulla natura da vedere assolutamente Studiare a Frosinone

Stai vagando in rete in cerca di documentari sulla natura? Non preoccuparti, ti guidiamo noi.

Ogni giorno siamo tempestati da articoli che hanno come tema la natura e come noi uomini la stiamo distruggendo. Riscaldamento globale e fiumi di plastica sono tra le parole più sentite negli ultimi tempi. E ciononostante c’è chi ancora si pone con atteggiamento scettico verso queste problematiche, in realtà più reali che mai.

Ma se non fermiamo gli sprechi, le produzioni di energia non rinnovabile, l’inquinamento causato dalle fabbriche distruggeremo noi stessi il pianeta che ci ospita. Stiamo distruggendo gli ecosistemi, il sistema per fermare tutto questo c’è ed è quello di conoscere la natura che ci circonda, per comprenderla e vederla come parte di noi.

Non è sempre semplice fare delle gite di totale immersione nella natura, ma per fortuna la tecnologia è dalla nostra parte: infatti è possibile trovare sia in tv che sulle piattaforme online programmi e cataloghi dedicati ai documentari sugli animali e sulla natura.

LEGGI ANCHE – Gita di Pasquetta: le mete laziali per una giornata fuori porta

Conosciamo il nostro ecosistema

Salviamo il nostro pianeta conoscendolo, entrandoci in connessione: andiamo a scoprire quali sono i migliori documentari sulla natura.

LEGGI ANCHE – Parchi del Lazio: ecco quali visitare.

Il nostro Pianeta

Di recente produzione, è sicuramente tra i migliori documentari sulla natura di Netflix. Più che un documentario è una docu-serie realizzata in collaborazione con il WWF e si divide in 8 puntate. Ad esclusione della prima puntata che è dedicata alla presentazione dell’intera serie, le altre sette sono dedicate ognuna ad un ecosistema. Lo scopo è quello di far emergere la biodiversità che permette equilibrio (tra esseri viventi e non) in ogni ecosistema.

I titoli delle 8 puntate sono:

  • Un pianeta
  • Mondi congelati
  • Giungle
  • Acque costiere
  • Dai deserti alle praterie
  • Mare aperto
  • Acqua dolce
  • Foreste

Il regista, Alastair Fothergill, ci porta in giro per il pianeta dove, a volte, le conseguenze drammatiche del climate change fanno da sfondo. Lontana dall’avere come unico scopo il mero intrattenimento, l’obiettivo della serie e quella di far riflettere lo spettatore sull’impatto devastante che il nostro stile di vita ha sulla natura.

Un mondo in pericolo

documentari sugli animaliTra tutte le specie animali conosciute quella delle api sta sicuramente vivendo un momento drammatico. Le api sono fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema di tutto il pianeta: questa specie infatti, oltre a produrre il miele, permette grazie all’impollinazione, la produzione agricola. “Un mondo in pericolo” è un film documentario svizzero del 2012 firmato dal regista Markus Imhoof.

Il film è dall’inizio alla fine un viaggio nel microcosmo delle api. Le straordinarie immagini ci portano in un mondo che va oltre i fiori e il miele e ci mostrano come quella delle api sia una specie “intelligente” e come riesca ad operare in coesistenza sociale. Esse ci mostrano inoltre la vita degli uomini e delle api,  il loro modo di convivere. Grazie a tecnologie particolari, in questo film, si può addirittura assistere all’accoppiamento in volo dell’ape regina.

One strange rock: pianeta terra

Questo titolo lo troverete sicuramente nel catalogo dei documentari Netflix. Il volto di questa serie-evento targata National Geographic è il fantastico Will Smith.

Il regista è Darren Aronofsky,conosciuto per “Il cigno nero” e “Requiem for a Dream”. Will Smithha il compito di accompagnarci in un viaggio epico che lo condurrà attraverso il globo, in 45 paesi del mondo, per arrivare fino allo spazio cosmico.

Racconterà la storia del pianeta Terra e di come sia straordinariamente ricco di vita. In uno spazio per lo più sconosciuto e ostile, ci mostrerà le sue meraviglie ma anche le sue fragilità.

A guidarci in questo viaggio un gruppo di astronauti che ci mostrerà il nostro mondo da una prospettiva unica: quella della Terra vista dallo spazio. Una serie in 10 episodi che mette in risalto come l’intelligenza umana e gli esperimenti in corso possano rendere abitabile un pianeta.

Earth – un giorno straordinario

Gioiellino della BBC, che con i documentari sulla natura non ha eguali, questo film è tra i più bei documentari sugli animali del 2018.

Girato a sei mani da Richard Dale, Peter WebbereLixin Fan, il documentario ci mostra nel corso di una sola giornata, dall’alba al tramonto, la potenza, la grandezza e la meraviglia della natura.

La serie ci porta contemporaneamente in diversi parti della Terra: dalle remote isole in Antartide alle esotiche giungle dell’Asia, dall’Africa all’Australia. Quaranta operatori seguono e riprendono, grazie a tecnologie all’avanguardia la vita quotidiana di più di 100 specie animali. Nel film si possono seguire, tra le altre, le attività di:

  • Zebre
  • Pinguini
  • Giraffe

Una dichiarazione d’amore al nostro pianeta e alle creature che lo abitano.

Before the flood

documentari netflixIl premio Oscar Leonardo Di Caprio in questo documentario sulla natura ci mostra le catastrofiche conseguenze che il riscaldamento globale ha sul nostro pianeta. Anch’esso targato National Geographic e disponibile su Netflix, “Before the flood” vede come regista Fisher Stevense come produttore esecutivo Martin Scorsese.

Un viaggio nel mondo che ha lo scopo di mostrare come il global warming stia cambiando la Terra, quali sono le cause e cosa possiamo fare per porvi rimedio e per ridurne gli effetti negativi.

Di Caprio incontra scienziati, imprenditori ma anche figure quali Barack Obama e papa Francesco. L’attore negli ultimi anni si è dedicato molto ai temi legati all’ambiente ha anche una Fondazione con la quale ha avviato diversi progetti che hanno come scopo la tutela degli ecosistemi.

Chasing Ice

Quando si parla di scioglimento dei ghiacciai si percepisce ancora molto scetticismo. Ma questo è un grosso problema ed esiste, non è frutto di teorie complottiste e questo film di 75 minuti ce lo dimostra.

Diretto da  Jeff Orlowsky, questo documentario sulla natura ha come protagonista il fotografo James Balog e coinvolge altri fotografi tra i quali Svavar Jonatansson, Adam LeWinter, Louie Psihoyos. Con la lucidità di uno scienziato, il fotografo ci sbatte in faccia la realtà senza artifizi vari. Lo fa mostrando come il ghiaccio in Alaska, Groenlandia e Islanda si sta sciogliendo ad una velocità inquietante.

Balog ha piazzato 27 macchine fotografiche su 18 ghiacciai lasciando che scattassero oltre otto mila fotografie, montandole, successivamente, ne sono usciti fuori dei time-lipse scioccanti.

Questo film ha la missione di raccontare al mondo in modo essenziale ma visivamente stupendo che il riscaldamento globale e lo scioglimento dei ghiacciai sono la nuda e cruda realtà.

Koyaanisqatsi

Non solo questo titolo ci presenta uno tra i migliori documentari sulla natura ma anche una delle migliori pellicole esistenti. Un capolavoro visivo sull’opera dell’uomo girato in 6 anni. Del 1982, è diretto da Godfrey Reggio ed è il primo della Trilogia Qatsi che comprende Powaqqatsi e Naqoiqatsi rispettivamente del 1988 e del 2002.

Qui non c’è alcun protagonista, nessun personaggio né struttura narrativa. Protagoniste sono le immagini, enfatizzate dalla colonna sonora del compositore Philip Glass, che illustrano la civiltà intera e la sua frenetica evoluzione con i conseguenti effetti che l’uomo ha causato al pianeta. Le immagini di questa pellicola sono

Salviamo il nostro pianeta

La Terra è il nostro pianeta e ora più che mai ha bisogno del nostro sostegno. Questa serie di documentari sulla natura ti aiuterà a comprendere meglio come anche piccoli esseri viventi possono essere indispensabili per la vita sulla Terra e ti mostrerà come noi uomini con la nostra avidità stiamo distruggendo non solo il Pianeta ma anche noi stessi.

LEGGI ANCHE – Fonti energetiche rinnovabili: quali sono e a cosa servono.

Ricorda: ogni tua piccola azione può essere utile alla salvaguardia del nostro e

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali