informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come sconfiggere la noia e trovare le tue passioni

Commenti disabilitati su Come sconfiggere la noia e trovare le tue passioni Studiare a Frosinone

Sei alla ricerca di soluzione su come sconfiggere la noia?

Allora abbiamo una bella notizia per te: sei nel posto giusto. In questo articolo, infatti, ci occupiamo proprio di come smettere di annoiarsi. Anche perché come avere voglia di studiare, lavorare, portare avanti i tuoi progetti o una relazione sentimentale e, più in generale, affrontare le tue giornate, se ti annoi?

In queste righe affronteremo tutte queste e anche altre questioni. Ti forniremo dunque una vera e propria guida su come combattere la noia.

Vuoi saperne di più? Molto bene, allora non perdiamo tempo ed andiamo subito a scoprire come sconfiggere la noia una volta per tutte.

Come affrontare la noia: tutto quello che devi sapere

Nei paragrafi che seguono, andremo dunque ad approfondire quali sono le situazioni nelle quali è particolarmente deleterio non avere stimoli. E allo stesso tempo cercheremo di capire come sconfiggere la noia che causa tutto ciò, lasciando spazio alle tue passioni. Buona lettura.

Noia esistenziale: psicologia

Come sconfiggere la noia se non si parte dalla comprensione più profonda di essa? Ecco perché, prima ancora di andare a vedere cosa fare nei momenti di noia, dobbiamo cercare di capire cos’è la noia e da cosa deriva.

Per fare questo, partiamo prendendo come punto di riferimento iniziale la definizione fornita dall’autorevole Enciclopedia Treccani, che riporta testualmente:

«Senso di insoddisfazione, di fastidio, di tristezza, che proviene dalla mancanza di attività e dall’ozio o dal sentirsi occupato in cosa monotona, contraria alla propria inclinazione, tale da apparire inutile e vana».

Inoltre, in un estratto dell’approfondimento “Universo del Corpo” della stessa Treccani, a firma di Carlo Maggini, si sottolinea che:

«In termini psicologici la noia è stata ricondotta alla monotonia oggettiva o soggettiva degli stimoli oppure alla loro insignificanza. Nella suscettibilità alla noia sono stati di volta in volta chiamati in causa anche altri fattori (estroversione, nevroticismo, grado di soddisfazione nella vita personale e familiare)».

Fatte queste premesse, entriamo ancor più nel merito di come sconfiggere la noia, trovare e coltivare le proprie passioni. Le tue, in questo caso.

Come combattere la noia a casa e fuori

Iniziamo da cosa fare a casa per non annoiarsi. Le possibilità sono tante e dipendono naturalmente dalle tue inclinazioni. Cinque buone idee, in questo caso, possono essere:

  1. Leggere un libro;
  2. Ascoltare della musica;
  3. Disegnare o dipingere;
  4. Fare yoga o ginnastica;
  5. Guardare un film o una serie Tv.

In quest’ultimo caso, se hai una relazione ed assieme al tuo partner cerchi un’idea su come sconfiggere la noia di coppia, potreste optare per la visione di alcune commedie romantiche.

L’importante è non lasciarsi sopraffare a priori, pensando che non valga la pena svolgere certe attività o che comunque non possano servire a farti uscire dal tunnel della noia.

In alternativa, se ti va di uscire, puoi fare una bella passeggiata all’aria aperta, magari nei fantastici parchi del Lazio (soprattutto se si tratta di come sconfiggere la noia in estate, in questo caso potresti anche andare al mare). Ma la cosa migliore, è certamente farsi degli amici con i quali passare il tuo tempo libero e magari fare insieme dei giochi contro la noia.

Vincere la noia nello studio

come combattere la noiaApriamo adesso una parentesi su come sconfiggere la noia nello studio. In questo caso, la scelta fondamentale che puoi fare a monte, è quella cercare di intraprendere un percorso di studi quanto più possibile vicino alle tue passioni o che reputi maggiormente coerente con la tua professione attuale o con quella che vorresti intraprendere in futuro.

Naturalmente, insomma, studiare ciò che piace rende più difficile annoiarsi e costituisce quindi il mio antidoto contro la noia. O forse sarebbe ancora più corretto dire: la migliore precauzione nei confronti di noia e depressione.

Se invece il tuo percorso di studi è già ben avviato, ti consigliamo di lavorare ad una tesi sperimentale originale e creativa.

Una tesi sperimentale, infatti, prevede di realizzare un’analisi di una situazione nuova o che hai affrontato in prima persona. Per realizzarla, occorre dunque effettuare sopralluoghi, programmare incontri o visite. Oppure svolgere stage in determinate strutture, come enti o aziende di settore, percorsi formativi, lavorativi o di ricerca che possono essere oggetto di studio. Insomma bisogna cercare, se non addirittura creare, delle fonti più dirette e personali sul campo. Se ti lasci appassionare da questo metodo, non ti annoierai di sicuro.

Se sei uno studente Unicusano, inoltre, hai la possibilità di vedere e rivedere direttamente online tutte le lezioni dei tuoi corsi, grazie al nostro rivoluzionario sistema e-learning. Quando vuoi e da dove vuoi. Una modalità di apprendimento innovativa e interattiva, certamente più dinamica e meno noiosa rispetto ad altre.

Come combattere la noia a lavoro

Chiarito come sconfiggere la noia in ambito studentesco e universitario, passiamo al mondo del lavoro.

Inizialmente potrà anche sembrare banale, ma non lo è: diversi studi dimostrano che i soggetti che fanno delle pause di pochi minuti l’ora mentre lavorano, si sentono più concentrati, rilassati e produttivi.

Questo avviene, in particolare, quando ci si dedica a progetti che richiedono diverso tempo per essere portati a compimento. Ecco perché ti consigliamo di trovare qualcosa a cui aspirarti e che possa lasciarti rifiatare di tanto in tanto.

Magari potresti tenere da parte un dolcetto, un po’ di cioccolata, i tuoi video preferiti di YouTube, una canzone che non vedevi l’ora di ascoltare o un articolo che volevi tanto leggere e ricompensati ogni 40-60 minuti di lavoro.

Anche uscire per qualche minuto dall’ufficio o dal tuo ambiente stretto di lavoro, è utile in questo senso. Fare una semplice chiacchierata con colleghi o amici, prendere un bicchiere d’acqua o una boccata d’aria alla finestra o meglio ancora in giardino. Si tratta di brevi momenti di relax che possono essere però in grado di rinfrescarti la mente e ricaricare le batterie.

Ma non esagerare, concediti brevi pause di 2-5 minuti, altrimenti riprendere a lavorare poi potrebbe essere pesante.

Come smettere di annoiarsi nel tempo libero: il volontariato

Concludiamo con un focus su come sconfiggere la noia e allo stesso tempo fare qualcosa di bello per gli altri. Sì, perché fare un po’ di volontariato nel tempo libero non solo può costituire uno dei migliori rimedi contro la noia del momento, ma il senso di appagamento e la gioia che può infondere metterti a disposizione della comunità e dei più sfortunati, può definitivamente scacciare qualsiasi senso di noia esistenziale.

E con questo, almeno per il momento, è tutto. La nostra guida su come sconfiggere la noia adesso è completa ed esaustiva in tutte le sue parti. Ora tocca a te vincere la sfida contro senso di insoddisfazione, fastidio o tristezza. Adesso hai tutti i consigli utili per potercela fare. L’importante è provarci e avere fiducia. Ma ricorda: il modo migliore per sconfiggere la noia è sempre quello di trovare e coltivare le tue passioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali